Municipio

L'edificio che oggi ospita il Municipio fu voluto dal corregidor (podestà) Gómez Manrique. La sua costruzione fu avviata nel 1575, su progetto dell'architetto Juan Herrera, ma ci vollero molti anni prima che assumesse la sua forma definitiva. A Juan Herrera si deve l'originale austerità della facciata principale, poggiata su un massiccio plinto in bugnato e lungo la quale si aprono nove archi a mezzo punto.

Alla realizzazione dell'opera parteciparono anche Nicolás de Vergara "il Giovane" (el Mozo in spagnolo) e Juan Bautista Monegro, il cui intervento si concentrò sul primo livello, composto da nove archi a mezzo punto intervallati da colonne. Il piano superiore fu completato da Jorge Manuel Theotocópulos all'inizio del Seicento, con nove aperture a forma quadrata.

I pinnacoli barocchi in ardesia che esaltano le torri furono aggiunti da Ardemans nel 1703. Su un frontone triangolare domina lo stemma della città.

La simmetria perfetta e l'uso di colonne toscane rimandano chiaramente alla tradizione classicista italiana.

Este sitio usa cookies de navegación, que recogen información genérica y anónima, siendo el objetivo último mejorar el funcionamiento de la web. Si continuas navegando, consideramos que aceptas el uso de cookies. Más información sobre las cookies y su uso en POLITICA DE COOKIES