Torre di San Bartolomeo

La parte più antica della chiesa è la torre, in origine indipendente e oggi inglobata all'interno della navata del Vangelo.

Le sue origini medievali furono rintracciate nel 1940, nel corso di un restauro durante il quale fu rimosso il rivestimento. Deriva direttamente dal minareto mussulmano, esattamente come quella di Santiago del Arrabal, con la quale presenta evidenti analogie, sia per quanto concerne la struttura interna (pianta con massiccio maschio centrale e uso di volte a cupola a scaloni in mattoni sporgenti) sia per il suo aspetto esterno, in muratura con nastratura, casse molto strette, ma soprattutto per la presenza di una finestra, con doppio arco rialzato e alfiz (la modanatura quadrangolare, spesso istoriata che circonda la parte esterna di un arco) identico a quella di Santiago del Arrabal.

La costruzione della torre dovrebbe risalire alla prima metà del XIII secolo, anche se alcuni studiosi ritengono sia ancora più remota.

Este sitio usa cookies de navegación, que recogen información genérica y anónima, siendo el objetivo último mejorar el funcionamiento de la web. Si continuas navegando, consideramos que aceptas el uso de cookies. Más información sobre las cookies y su uso en POLITICA DE COOKIES