Stazione ferroviaria

Progettata dall'architetto Narciso Clavería, fu inaugurata nel 1920. L'edificio a pianta rettangolare suddiviso in tre corpi ricorda un antico palazzo arabo, con una cura dei dettagli nei minimi particolari: maioliche di ispirazione araba e stucchi danno vita a una armoniosa combinazione di forme e materiali diversi, tra cui mattoni, pietra, gesso, ceramica, ferro e legno. Il corpo centrale è costeggiato da due navate laterali, contro una delle quali è addossata la torre dell'orologio, che si ispira alle torri religiose toledane, e sotto la quale fu edificata la sala reale, riservata ad Alfonso XIII che amava viaggiare in treno per le sue visite ufficiali a Toledo.

Este sitio usa cookies de navegación, que recogen información genérica y anónima, siendo el objetivo último mejorar el funcionamiento de la web. Si continuas navegando, consideramos que aceptas el uso de cookies. Más información sobre las cookies y su uso en POLITICA DE COOKIES