Eremo di Nostra Signora dei Derelitti

Eremo situato insolitamente all'interno delle mura della città, vicino all'edificio che ospitava il granaio pubblico (alhóndiga), e non distante dal luogo in cui sarà realizzato il Palazzo dei Congressi. Presenta una facciata anonima in bugnato, priva di alcun elemento ornamentale. Da anni è chiusa ma l'immagine di Nostra Signora dei Derelitti è custodita nella chiesa di Santiago del Arrabal. Di recente è stata riaperta la "hermandad" dell'eremo, dove con questo termine si fa riferimento alle associazioni di fedeli costituite per l'esercizio di pratiche culturali e opere di carità.

Este sitio usa cookies de navegación, que recogen información genérica y anónima, siendo el objetivo último mejorar el funcionamiento de la web. Si continuas navegando, consideramos que aceptas el uso de cookies. Más información sobre las cookies y su uso en POLITICA DE COOKIES