Chiesa di Sant'Andrea

Questa chiesa è uno degli edifici religiosi più interessanti di tutta Toledo, in cui si incontrano elementi risalenti ad epoche diverse, dal pilastro squadrato visigoto alla cappella settecentesca in finto marmo, senza trascurare le testimonianze che hanno lasciato le epoche intermedie.

Colpisce immediatamente la facciata principale, unica nel suo genere in tutta la città, in stile almohade, con singolari colonnine in ceramica verde che dominano il portone. Al periodo visigoto risalgono i capitelli, ma anche i mussulmani lasciarono la loro traccia, riconoscibile nella lapide funeraria.

Nel Cinquecento fu aggiunto il robusto abside tardo-gotico, con contrafforti esterni che superano il marcato dislivello; all'interno, invece, si possono ammirare delicate nervature con motivi ad alberi di palma, e volte impreziosite da elementi mocarabici nelle navate del transetto. Gli eleganti elementi ornamentali, che ricordano molto quelli della chiesa di San Giovanni dei Re, contrastano con la severità degli archi rialzati, che separano le tre navate della chiesa, sormontate da semplici cassettoni in legno. I retabli sono opera di Giovanni di Borgogna, artefice di tutti gli affreschi della Sala Capitolare cattedralizia. La chiesa è chiusa al pubblico durante le funzioni religiose.

È altresì lo scenario della popolarissima e suggestiva processione della Vergine dell'Allegria, la notte di Pasqua.

Este sitio usa cookies de navegación, que recogen información genérica y anónima, siendo el objetivo último mejorar el funcionamiento de la web. Si continuas navegando, consideramos que aceptas el uso de cookies. Más información sobre las cookies y su uso en POLITICA DE COOKIES